ESPLORARE SE STESSI

Conosci te stesso, la sentenza iscritta nel tempio di Apollo a Delfi, è forse il più antico insegnamento che ci viene dalla nostra cultura occidentale. Inizialmente si trattava di un invito a prendere atto dei limiti della nostra condizione umana. Più tardi prese a significare la necessità di conoscere il mondo a partire da noi stessi, quindi di una conoscenza interiore fondativa di quella del mondo.

Tuttavia conoscere significa anche capire, quindi contenere qualcosa di finito. Spesso possiamo avere l’impressione di conoscerci già, di avere già capito chi siamo, di essere arrivati a un risultato definitivo e inalterabile, forse anche da molto tempo. E’ allora, forse, più produttivo tornare al senso programmatico di quella antica sentenza, che è, piuttosto, cercare, esplorare. Restare dunque in un atteggiamento di totale apertura a qualsiasi cosa arrivi, un atteggiamento di scoperta e di continua possibilità di trasformazione.

In questa sezione sono presentati diversi percorsi di un viaggio di esplorazione: incontri individuali o di gruppo, tutti orientati all’ascolto e alla consapevolezza di sé.

FacebookCondividi

BLOG