Blog

In che modo ciascuno di noi sta (o non sta) su Facebook? Forse qualcuno ci si diverte, qualcuno ci si informa o ci lavora, qualcuno ne discute,  qualcuno vorrebbe andarsene e qualcun altro continua a pensare che prima o poi dovrà entrarci. Certo c’è chi ci entra presto alla mattina e chi ci guarda di […]

Mangiare con attenzione un acino d’uva è una pratica di consapevolezza tra le più note, introdotta inizialmente da Jon Kabat-Zinn e poi adottata in molti dei protocolli di Mindfulness derivati da quello suo originario. In genere, si utilizza un acino di uva secca (anche se qualsiasi altro alimento può andare bene). Ci si focalizza sull’acino […]

A volte, trovandoci ad affrontare un problema o un periodo di difficoltà esistenziale o emotiva, proviamo l’impulso e il desiderio di parlarne con un amico o un familiare. Tuttavia spesso questo approccio non funziona: i nostri amici e familiari sono troppo coinvolti e troppo vicini a noi per essere in grado di aiutare. Noi stessi […]

La rabbia si presenta in molte forme: risentimento, rancore, ira improvvisa, stizza, insofferenza, intolleranza, indignazione e altre forme ancora. Possiamo dire che si presenta ogni giorno, e in ognuna delle sue forme può essere da noi accolta con tenerezza. Thich Nhat Tahn  su questo è molto chiaro: la rabbia è come un bambino che si presenta […]

Chi traduce dall’inglese conosce l’esistenza dei false friends, termini apparentemente uguali nelle due lingue eppure di diverso significato, dei veri e propri tranelli linguistici. Eventually, per esempio, non significa eventuale bensì alla fine. Delusion significa illusione (nel senso anche di delirio) e non delusione. Sono affascinanti sovrapposizioni, spesso inversioni, di significato: tipici di lingue vicine, come sono quelle romanze, che hanno proceduto […]

In uno dei discorsi tenuti nei primi anni Sessanta per la Pacifica Radio di Berkeley, Alan Watts ripensa criticamente a un saggio di Carl Jung, che Alan aveva conosciuto durante il suo viaggio europeo del 1958.  Il saggio al quale Watts si riferisce è un commentario di Jung alla traduzione di un classico cinese, The […]

In molte università degli Stati Uniti e di altre parti del mondo si sono da tempo istituiti dipartimenti e facoltà di Studi Buddhisti. Questo ha creato, oltre al fiorire di pubblicazioni e ricerche accademiche, anche una rete fra ricercatori, che si scambiano idee da una parte all’altra del mondo. Uno di questi è Jay L. […]

Fra le meditazioni analitiche, o discorsive, quella sulla gratitudine ha una forza speciale. Consiste nel lasciare sorgere (e restare in) un senso di gratitudine profonda che non è verso qualcosa o qualcuno ma è invece libero, e avvolge di meraviglia. Sulla meraviglia come breccia nella membrana della consapevolezza, improvvisa apertura nel sistema di significati assodati […]

Uno dei fronti di avvicinamento dell’Occidente all’Oriente è stato, nel Novecento, quello della musica e del suono. Un processo lungo e affascinante che passa da Messiaen a Debussy a Britten finché, agli inizi della seconda metà del secolo, sembra prendere la strada dei mantra, con i tape loops di Terry Riley e la percussività di Steve Reich, e quella dell’attenzione al […]

Tutti noi sappiamo cosa sono le abitudini. Nella vita di tutti i giorni, ci troviamo guidati, regolati da invisibili fili ai quali affidiamo le nostre azioni: la successione dei nostri gesti al mattino, la colazione prima di vestirsi o dopo, quella particolare tazza, guardare i messaggi prima di uscire o guardarli alla fermata dell’autobus. Prendere […]